ll nostro allevamento è situato ad oltre 1000 metri di altitudine; questo comporta la possibilità di sfruttare acqua di ottima qualità, ma dalle temperature piuttosto rigide, dunque la crescita delle nostre trote avviene in maniera molto lenta rispetto ad altri allevamenti; questo, però, fa sì che vengano rispettati i tempi naturali di crescita dell’animale.

Durante la stagione invernale, quando l’acqua raggiunge una temperatura di 2°C, l’alimentazione viene quasi interamente sospesa (come in natura, in quanto a fredde temperature il processo metabolico della trota rallenta moltissimo); in questo periodo, infatti, le trote utilizzano il grasso accumulato durante l’estate per far fronte alla stagione rigida.

La maniera in cui alleviamo le nostre trote comporta sicuramente delle spese maggiori, ma garantisce allo stesso tempo un prodotto di ottima qualità, adattabile a qualsiasi corso d’acqua (essendo abituate ad un’acqua che oscilla tra i 2°C in inverno ed i 14-15° C in estate).

Tutti i processi di pulizia, selezione e trasporto vengono eseguiti dal nostro staff, a mano, nell’intento di provocare all’animale la minor quantità di stress possibile.

Ogni ciclo di produzione inizia sistemando a dovere le uova fecondate in un incubatore fino al quasi completo assorbimento del sacco vitellino, ovvero la sacca dalla quale gli avannotti traggono tutto il nutrimento nel primo periodo di vita; dopodichè essi vengono trasportati con la massima cura in allevamento e sistemati in apposite vasche in vetroresina, dove iniziano la loro alimentazione attiva e dove rimangono fino a che non giunge il momento di trasferirli nelle vasche del nostro allevamento, con fondo in terra, nel massimo rispetto del loro habitat naturale. A partire da quel momento inizia la fase di accrescimento, che può portare le nostre trote a raggiungere, nell’arco di due anni e mezzo, i 250-300 gr. di peso.

Non siamo soliti utilizzare alcun tipo di disinfezione o alimentazione antibiotica, in quanto l’esperienza ci ha insegnato che la natura è maestra ed è pertanto raccomandabile assecondare il suo processo di selezione naturale senza intervenire con rimedi umani chimici ed artificiali: in questa maniera viene garantita soltanto la sopravvivenza delle trote più forti e adattabili.

Rispettare i tempi di crescita della trota, fornirle un habitat naturale ed alimentarla biologicamente, seguendola nel massimo rispetto, ci consente di immettere sul mercato un prodotto nuovo (siamo infatti i primi in Italia) e di altissima qualità.
Ma per quanto riguarda il giudizio finale, a voi la parola

retino
mangiano
aaaaaaaaaaaaiii